La Fondazione Nenni in Svezia: il vertice sociale di Göteborg e gli incontri a Stoccolma

-di MARCO ZEPPIERI-

Cogliendo l’occasione del vertice sociale di Gotebörg, una delegazione della fondazione Pietro Nenni, guidata da Giorgio Benvenuto, ha avuto a Stoccolma, il 20 novembre, incontri di lavoro con la fondazione Olof Palme e il sindacato LO, nelle rispettive sedi. Ambedue sono stati di grande cordialità e amicizia, e costituiscono la base per ulteriori sviluppi.
Nei colloqui, sono stati valutati i risultati del vertice sociale, ritenuto dagli interlocutori svedesi un primo passo verso un maggiore impegno Ue sulle politiche sociali.

Con il sindacato, rappresentato da Hans Forsberg responsabile contratti di lavoro e negoziati, e da Sebastian de Toro responsabile del settore Economia, sono state esaminate le situazioni sociali e salariali e lo stato delle relazioni sindacali nei due paesi. La fondazione Nenni e LO torneranno ad incontrarsi a Roma nei prossimi mesi per avviare una collaborazione bilaterale strutturata sui temi del lavoro e delle condizioni sociali urbane, aperta alle forze sindacali italiane.

La fondazione Olof Palme era rappresentata dal presidente Pierre Schori, Lisa Pelling capo sezione ricerca in Arenagruppen, Anna Sundström segretario generale di Olof Palme Global Centre, Mikael Nilsson rappresentante di LO presso la fondazione. E’ stata fatta l’analisi approfondita della situazione di Feps, la Fondazione europea degli studi progressisti alla quale ambedue le organizzazioni appartengono. La fondazione Palme ha espresso la disponibilità a portare avanti progetti con la fondazione Nenni sia in Feps che a livello bilaterale, in particolare sui temi delle immigrazioni, delle politiche sociali, della ricerca storica sui rapporti tra socialdemocrazia svedese e socialismo italiano con un occhio specifico alle figure storiche di Olof Palme e Pietro Nenni.