Fermate i socialisti. L’ultimo libro della Fondazione Nenni sull’Eccidio del 1920 a San Giovanni Rotondo

Autore: Antonio Tedesco
Collana:  Bussole della Fondazione Nenni
Casa Editrice: Arcadia Edizioni
Anno: ottobre 2020
Pagine: 96

Sinossi: Con questo saggio la verità sull’eccidio del 14 ottobre 1920 di San Giovanni Rotondo è finalmente raggiunta. L’Autore l’ha cercata e l’ha trovata consultando tutta la documentazione disponibile e dando credito all’ispettore di polizia Trani che, in quei tempi in cui già si faceva pesante e condizionante la pressione della reazione, svolse un’inchiesta scrupolosa ed obbiettiva (Giuseppe Tamburrano).
Le dimensioni di quella strage sono impressionanti (più vittime dei fatti di Palazzo d’Accursio a Bologna) e nella ricerca di Antonio Tedesco emerge chiarissima la responsabilità della borghesia della Capitanata e della forza pubblica che si mosse con l’intento di reprimere il movimento socialista nelle aree in cui era maggiormente radicato. Il Psi rappresentava in quegli anni convulsi della storia del nostro Paese una speranza di emancipazione per milioni di contadini ed operai che, soprattutto nel Mezzogiorno, pagavano pesantemente l’egemonia dei notabili che detenevano il potere e i mezzi di produzione (Romano Bellissima).

Il libro (12€, 160 pagg.)è ordinabile dal sito della Casa editrice: arcadiaedizionilibri.it