Crisafulli e i motivi del dialogo interreligioso

Alla fine dello scorso mese di luglio, Edoardo Crisafulli, amico e autorevolissimo collaboratore della Fondazione Pietro Nenni, è stato ospite dell’università di Cagliari per una lunga conversazione su due libri da lui dati alle stampe: “La fede nel dialogo”, ispirato alla figura di Padre Dall’Oglio, gesuita, scomparso a Raqqah quattro anni fa (e, di conseguenza, a una questione centrale nella nostra quotidianità punteggiata da eventi drammatici come la “convivenza” tra religioni diverse in una fase in cui il mondo appare dominato dai fanatismi), opera edita da Bibliotheka Edizioni su iniziativa della Fondazione Nenni che cura la collana “Bussole”; e “La Kamikaze e altri racconti del passaggio”, una antologia di brevi racconti edita da Rubbettino. In quella occasione Crisafulli ha rilasciato una intervista a Telecostasmeralda. Una chiacchierata in cui l’autore de “La fede nel dialogo” spiega il senso profondo di un progetto editoriale impegnativo, culturalmente ambizioso, per un autore laico una vera scommessa su un “terreno scivoloso” come quello religioso. La proponiamo all’ascolto e alla visione dei frequentatori del nostro sito e della nostra pagina Facebook ringraziando Edoardo Crisafulli e la sua intervistatrice, Alessandra Addari

Crisafulli, Padre Dall’Oglio e una strada che viene dal Concilio