Conclusa la catalogazione del Fondo Gino Giugni

Si è appena conclusa, grazie al contributo di Farmindustria, la catalogazione della seconda parte del Fondo Gino Giugni, figura insigne di docente universitario, giuslavorista, ministro del lavoro e della previdenza sociale nel governo Ciampi (1993-1994), uomo politico attivamente impegnato nel Partito Socialista Italiano e suo presidente. Il Fondo Giugni è aperto alla libera consultazione degli studiosi.
Il Fondo è stato donato dalla Famiglia Giugni nel 2008 e  dichiarato  di particolare interesse  «per la storia politica, economica e sociale italiana» da parte della Soprintendenza Archivistica del Lazio, il 17 settembre del 2008.

I lavori di riordino sono partiti nel  mese di marzo del 2010 ed hanno condotto alla redazione della prima parte dell’inventario analitico, grazie alla convenzione stipulata tra la Fondazione Nenni e la Scuola di Specializzazione in Beni Archivistici e Librari dell’Università di Roma “Sapienza”, cattedra di Storia e fonti delle istituzioni politiche contemporanee.

Il complesso documentario abbraccia un arco temporale compreso tra il 1947 e il 2007. È costituito da 122 buste e un raccoglitore.
Tutte le info sul Fondo e l’inventario su: http://fondazionenenni.it/fondi/fondo-giugni

Dopo i Fondi Pietro Nenni, Mauro Ferri, Leo Solari, Giannino Parravicini, Mercuri, Pagliani un altro importante Fondo si aggiunge alla ricca collezione della Fondazione Nenni.

Dopo la digitalizzazione dell’archivio di Pietro Nenni, da poco conclusa in collaborazione con la Biblioteca del Senato della Repubblica,  il prossimo obiettivo della Fondazione Nenni è la digitalizzazione del Fondo Giugni.

Il Presidente della Fondazione Nenni
Giuseppe Tamburrano