Archivio Nenni

276 buste, 3074 fascicoli

IL FONDO ONLINE
Le carte (quasi tutto il Fondo) di Pietro Nenni sono state depositate presso l’Archivio Centrale dello Stato. L’intero Fondo è stato digitalizzato ed è consultabile, grazie ad un contributo del Senato della Repubblica (Progetto archivionline.senato.it), online.

Consulta il Fondo digitalizzato: http://www.archivionline.senato.it/html/consultazione.htm

FONDI CONSULTABILI PRESSO LA FONDAZIONE NENNI
1) lettere ai familiari (figlie Luciana, Vittoria, Eva, Giuliana, moglie Carmen e nipoti) 1916-1979 (in corso di inventariazione)
2) circa 10.000 lettere inviate da cittadini comuni, compagni, circoli a Pietro Nenni dal 1944 al 1979 (in corso d’inventariazione)

Presentazione del Fondo

La tipologia della documentazione è molto varia: lettere ricevute da Nenni, sue minute di risposta, relazioni,appunti, materiale a stampa. L’elemento caratterizzante questo archivio è costituito dai numerosi appunti autografi, a volte veri e propri verbali, presi durante le riunioni del Consiglio dei ministri, del Consiglio di Gabinetto, della Direzione del partito, oppure riguardante sue considerazioni su fatti di politica interna ed estera, dibattiti televisivi, annotazioni su libri e articoli. Di tutta la documentazione è stata eseguita una schedatura analitica propedeutica all’ordinamento: in questa fase sono stati risolti i numerosi problemi, specie per quanto riguarda i carteggi, relativi ad identificazione di firme e datazione di alcune lettere ecc., operazioni che si sono svolte con il continuo ricorso, ad alcune serie archivistiche conservate presso l’ACS, in particolare il Casellario politico centrale, con controlli incrociati fra lettere di diversi corrispondenti, riscontri bibliografici ecc. L’ archivio Nenni per la sua complessità, per la notevole consistenza (bb.276), qualità e varietà della documentazione ha resa necessaria una profonda riflessione sui criteri e sui mezzi da adottare per l’ordinamento e l’inventariazione. La riflessione, che è comunque partita dall’osservazione e dalla ricerca di ogni traccia di ordinamento originario ha evidenziato alcuni grandi blocchi: carteggi, documentazione riguardante la vita del partito, fascicoli relativi alla sua attività di uomo di governo, appunti relativi a studi, preparatori di articoli ed interviste, osservazioni tratte dalla lettura di giornali, libri ecc., un piccolo gruppo di carte personali (tessere, inviti, lasciapassare ecc.) e infine una copiosa documentazione a stampa.

Consistenza: 276 buste, 3074 fascicoli
Estremi Cronologici: 1910-1979

L’archivio è stato suddiviso nelle seguenti serie:

Serie Carteggi
I carteggi conservati nell’archivio di Pietro Nenni costituiscono un corpus documentario di notevole interesse sia quantitativamente che qualitativamente. Coprono un arco cronologico che va dal 1910 al 1979.

Sono suddivisi in quattro serie distinte:

  • carteggio Italia (1910- 1926): in ordine alfabetico
  • carteggio esilio (1926- 1943) : in ordine alfabetico
  • carteggio 1944-1979 : in ordine alfabetico

Il carteggio degli anni dal 1910 al 1926, pur nella sua esiguità, offre il quadro dei contatti di Nenni, in particolare per gli anni dell’immediato dopoguerra e dell’avvento del fascismo, con molte personalità politiche dell’epoca da Giacinto Menotti Serrati, a Filippo Turati a Piero Gobetti, Olindo Vernocchi ecc.

Di maggior rilievo è il corpus delle lettere ricevute da Nenni negli anni dell’esilio. Vi sono testimoniati i rapporti con le figure maggiori e minori dell’antifascismo, la sua posizione nei riguardi del dibattito politico in seno al fuoriuscitismo, le relazioni, tra la Concentrazione e Giustizia e Libertà, i problemi del socialismo internazionale, i rapporti tra socialisti e altre forze politiche, l’attività di Nenni come giornalista e collaboratore di giornali e riviste.
Notevole per quantità e contenuti è il carteggio del secondo dopoguerra che comprende sia lettere di personaggi già in corrispondenza con Nenni negli anni precedenti sia lettere di altri protagonisti della vita politica e culturale dell’ultimo trentennio. Questa corrispondenza offre la possibilità di seguire molta parte del dibattito politico italiano con ampie aperture su problemi di politica internazionale, oltre ad essere una fonte stimolante per la storia dei rapporti tra il movimento socialista e il resto della sinistra.

Un’ ultima parte del carteggio, recentemente riordinata, riguarda sempre il periodo 1944 – 1979. In esso sono contenute prevalentemente corrispondenze di militanti e cittadini che scrivono a Nenni per auguri, problemi personali e richieste varie, di sezioni e federazioni socialiste con la segreteria del partito relativamente a problemi circoscritti alle diverse realtà locali ed infine corrispondenza indirizzata a Nenni come direttore dell’Avanti!

Serie Carte Personali
In questa serie sono raccolte carte di natura personale (tessere, lasciapassare, passaporto, ecc.) e documenti relativi all’attività giornalistica, inviti e premi.

Serie Partito
La serie partito conserva la documentazione dell’ Archivio privato di Pietro Nenni relativa alla storia e alle vicende del Partito socialista.

Si possono individuare questi temi particolari:
1. atti relativi ai principali organi di partito:

  • Congressi: manoscritti di discorsi e interventi;
  • Direzione e Segreteria: minute manoscritte delle riunioni dal 1938 al 1975
  • Comitato Centrale: minute manoscritte delle riunioni dal 1945 al 1977

2. vicende e posizioni del PSI in relazione alla vita politica italiana (campagna elettorale, interrogazioni parlamentari, crisi di governo, ecc.);
3. rapporti del PSI e di Nenni con organismi politici e culturali internazionali (IOS, Consiglio mondiale della pace);
4. rapporti con partiti socialisti esteri.

Serie Governo
Questa serie raccoglie la documentazione relativa all’attività di Nenni nel CLN, agli incarichi di governo ricoperti da Nenni. I fascicoli relativi alla sua attività di vicepresidente del Consiglio dei ministri contengono in prevalenza appunti autografi di Nenni dai verbali del Consiglio dei ministri.
La sua attività di Ministro degli Esteri è documentata da diversi fascicoli alcuni dei quali recano un’ intestazione originale relativi ai problemi di politica estera e internazionale, a viaggi di Nenni in veste di ministro, a suoi incontri con personalità straniere, corrispondenza con ambasciatori italiani.
La tipologia dei documenti è varia: i fascicoli contengono appunti autografi e non, relazioni, promemoria, lettere, telegrammi, documentazione a stampa.

Serie Appunti e Studi
La serie raccoglie una documentazione molto eterogenea. Si tratta per lo più di appunti spesso autografi su argomenti diversi stesi nell’arco di tutta la sua vita.

Si possono evidenziare alcuni blocchi ben distinti:

  • appunti preparatori di suoi interventi alla Camera;
  • appunti relativi a problemi di politica interna ed estera;
  • appunti relativi a congressi di altri partiti;
  • materiale raccolto per la stesura di introduzioni o presentazioni di volumi, interventi televisivi, discorsi commemorativi.

Serie Atti Parlamentari
E’ costituita da documentazione, per lo più a stampa, su alcuni dibattiti parlamentari dal 1947 al 1973.

Serie Documentazione a Stampa
Comprende un cospicuo numero, oltre 100 buste, di giornali, ritagli, opuscoli, rassegne stampa, raccolte per argomento ed in ordine cronologico. Si tratta di materiale di notevole interesse perché costituisce un supporto ed una integrazione alle altre serie dell’archivio.

Si segnalano in particolare:

  • per i primi anni di attività politica di Nenni, giornali con notizie di comizi e conferenze;
  • per l’esilio i suoi numerosi articoli su testate straniere, i bollettini dell’ Internazionale socialista ed alcuni numeri di pubblicazioni antifasciste;
  • per gli anni del secondo dopoguerra, rassegne sui congressi del PSI e di altri partiti, sulle trattative per la formazione dei governi e su alcuni interventi parlamentari di Nenni, le raccolte di articoli su Nenni, e quelle di suoi articoli sull’Avanti!